download                 contattaci
Comunicazione Uomo E Cane

Un nuovo livello di comunicazione che è possibile sviluppare con l’animale

Sempre più spesso si parla di comunicazione e delle qualità che questa deve avere per essere efficace. Questi aspetti vengono tenuti in grande considerazione quando si affronta l’argomento in relazione all’essere umano, mentre poco o nulla si sa, se non in ambienti specialistici, della comunicazione con i nostri animali.
In questo articolo voglio parlarvi proprio di questo, non posso però iniziare a farlo senza dirvi chi sono o perlomeno che attinenza ho con questo argomento.

 

Il mio nome è Moreno Sartori, credo di aver raggiunto una discreta esperienza in ambito cinofilo, poiché da circa vent’anni opero con successo nel settore, occupandomi in modo particolare di tutti gli aspetti legati alla possibilità di strutturare una buona relazione tra il cane e l’essere umano. Per fare questo ho la necessità di leggere estemporaneamente ciò che il cane mi sta comunicando. Spesso questo aspetto si rivela fondamentale, poiché avendo a che fare anche con cani potenzialmente aggressivi, più rapida risulta la mia lettura, minori sono i rischi che si verifichino situazioni indesiderate.

 

La mia modalità di approccio con il cane è cambiata dopo aver intrapreso un nuovo cammino spirituale. Grazie ad uno dei miei maestri, Lama Michel Rimpoche, ho iniziato a fare ricerche nell’ambito della meditazione, che mi hanno permesso di sviluppare e affinare una maggiore sensibilità in tal senso. Arrivai così a frequentare un corso finalizzato alla comunicazione mentale con gli animali. La spinta principale fu quella di ritenere che in questo modo la mia capacità di lettura del cane sarebbe migliorata in maniera esponenziale, e infatti ottenni dei risultati molto interessanti da questo punto di vista.
Purtroppo però, nonostante mi rendessi conto di aver raggiunto delle consapevolezze importanti, mancavano ancora dei tasselli; il processo che mi era stato trasmesso non consentiva di creare le condizioni mentali ideali, necessarie per una comunicazione chiara e funzionale.

 

Cominciai quindi a lavorare sulla questione per costruire, utilizzando le mie conoscenze in ambito meditativo, un percorso completo che fosse in grado di offrire maggiori garanzie sulla qualità della comunicazione. Quello che si sviluppò a seguito di questo impegno, fu così bello e illuminante da indurmi a pensare che non sarebbe stato giusto tenerlo esclusivamente per me. Senza che me ne rendessi conto, era nato MIND to MIND, ovvero quel processo che oggi propongo a tutte le persone interessate a migliorare se stesse e la propria capacità di comunicare con l’animale.

 

Quante volte, parlando con qualcuno, hai la sensazione che quello che ti viene detto non corrisponda esattamente alla realtà? Quante volte ti è capitato di pensare con una certa intensità ad una persona, e di ricevere una telefonata da questa in tempi relativamente brevi? Ti è mai successo di avere l’impressione che il tuo cane o il tuo gatto capiscano ciò che vuoi fare, prima che tu lo abbia manifestato fisicamente? E ancora, hai mai provato ad entrare in un luogo e a sentirti fortemente a tuo agio o a disagio?
Se a tutte queste domande hai risposto in modo affermativo, allora forse è meglio che continui a leggere questo articolo.
Perché accadono queste cose? Di fatto, avvengono perché il pensiero è energia; e se siamo in grado di percepire l’energia elettrica, l’energia cinetica, l’energia termica e cosi via, perché non dovremmo essere in grado di cogliere l’energia generata dal pensiero?

 

Sembra una cosa strana ma, nonostante la società attuale ci abbia portato – attraverso la tecnologia – a non avere più bisogno di questo tipo di percezioni, possiamo affermare con certezza di non avere ancora perso completamente questa capacità.
Dopo aver metabolizzato questo concetto, nel momento stesso in cui cresce la consapevolezza che il nostro pensiero può essere effettivamente colto da altri, si attua un processo di raffinamento delle intenzioni e della comunicazione anche a livello mentale, ottenendo così un netto miglioramento dei rapporti interpersonali.

 

Per quanto concerne il rapporto con il nostro cane o il nostro gatto, i risultati sono ancora più evidenti. L’animale infatti, non essendo condizionato dal significato delle parole ed essendo molto più istintivo dell’essere umano, tradurrà questa nostra attenzione in una grande capacità comunicativa, che lo porterà a darci risposte più coerenti.

 

Molto più spesso di quanto non si voglia, le richieste fatte al nostro animale non producono gli effetti desiderati. Questo avviene per una ragione estremamente semplice: non siamo abbastanza efficaci nel trasmettere ciò che desideriamo. È sufficiente che, mentre la richiesta viene formulata, ci passi per la mente che potremmo non ottenere la risposta che desideriamo. Questo pone le basi perché ciò che temiamo si verifichi davvero.
Per questa e per tutte le ragioni descritte in precedenza, è importante se non addirittura fondamentale imparare a gestire con coerenza il proprio pensiero.

 

Durante i nostri corsi Min to Mind affronteremo questi e altri argomenti in maniera analitica, e impareremo a comunicare con il nostro animale in un modo completamente nuovo.
Per informazioni più dettagliate: www.educazionecane.com www.morenosartori.it

 

Moreno Sartori

(Numero letture: 83)

Lascia un commento

error: Contenuto protetto!