download                 contattaci

Il CONI: poteri e funzioni della più importante Organizzazione sportiva d’Italia

Proseguendo l’analisi sinora condotta sulla struttura organizzativa dello sport in Italia, non possiamo certamente esimerci dal trattare del CONI.

 

L’acronimo sta per Comitato Olimpico Nazionale Italiano, tale è in primis rappresentante del CIO (Comitato Internazionale Olimpico) nel nostro Paese al pari dei committee presenti negli altri Stati.

 

Il ruolo che occupa il CONI è sicuramente di primordine, giacché istituzionalmente intrattiene rapporti direttamente con il governo, in rappresentanza di tutto il mondo sportivo, onnicomprendendo il professionismo ed il dilettantismo.

 

A livello puramente sportivo, l’Organizzazione è responsabile del coordinamento di quanto attiene l’olimpismo, partendo dal semplice event planning per arrivare ai controlli medici degli atleti selezionati per partecipare alle Olimpiadi.

 

Sotto un profilo puramente organizzativo, il CONI svolge l’importante funzione di raccordo tra Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva ed Associazioni Benemerite, disponendo di volta in volta il riconoscimento o l’eventuale decadenza dello stesso in ragione del possesso o della perdita di determinati requisiti.

 

Su tali funzioni, riteniamo necessario fare un appunto. Il Comitato ha, tra le altre cose, la possibilità di aggiornare periodicamente l’Elenco delle discipline sportive riconosciute, previa consultazione di FSN, DSA, EPS e benemerite. Tuttavia, di recente, si è assistito ad un ultimo aggiornamento, dove le istanze specialmente delle EPS (che rappresentano gran parte l’associazionismo di base) sono rimaste disattese.

 

Infine, giova ricordare altre due importanti competenze legate all’ambito fiscale e della giurisdizione sportiva.
Con riferimento a quest’ultimo, ricordiamo che il Comitato Olimpico è depositario del Registro delle Società Sportive, elenco nel quale sono inserite A.S.D. ed S.S.D. Specifichiamo che solo quanti siano iscritti in tale Registro possono usufruire del regime agevolato ex legge n. 398/1991.

 

Circa l’aspetto giurisdizionale, presso il CONI sono presenti i due organi più importanti della giustizia sportiva: l’Alta Corte di Giustizia Sportiva e il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport, che ha sostituito la vecchia Camera di conciliazione. Fermo restando il riparto di giurisdizione previsto con la giustizia amministrativa, tali Organi giurisdizionali sono chiamati ad esprimersi in modo rituale ed irrituale su quelle liti che non abbiano trovato risoluzione in seno alle realtà sportive di riferimento.

(Numero letture: 1.266)

Lascia un commento

error: Contenuto protetto!