download                 contattaci
Nadal Cannibale

La rinascita del cannibale

Che il tennis non sia uno sport di combattimento, può dirlo solo chi non ha mai assistito ad una partita come questa.

Anche in una partita come questa, ovviamente, manca il contatto fisico fra i due giocatori, ma c’è talmente tanta competizione e fisicità che il famoso paragone con la boxe è più che mai azzeccato.

Nadal e Thiem se le sono date di santa ragione, per oltre due ore, sfoderando un repertorio di colpi incredibile. I due campioni si sono affrontati a viso aperto a partire dal primo game, disegnando il campo con traiettorie al limite dell’impossibile e sviluppando una potenza di fuoco davvero impressionante.

Nel primo set è Nadal a subire il primo break dell’incontro, portando il punteggio sul 3-1, ma Nadal non si lascia distanziare, e in pochi minuti ottiene il contro break, portando il punteggio sul 3 pari.

Da qui in poi la partita diventa incandescente, con Thiem che fatica a tenere il servizio, pur giocando un tennis quasi perfetto, per via di un Nadal a tratti davvero inarrestabile. Si arriva così al Tie-Break, che decide le sorti del primo set a favore di nadal, con il punteggio di 10-8.

Il secondo set si apre con un break immediato da parte di Nadal, che sfrutta un attimo di smarrimento del giovane campione austriaco.  I game successivi vedono ancora una partita ricca di colpo spettacolari, con Nadal e Thiem che si fronteggiano senza risparmiarsi, fino ad arrivare alla conlusione, dove il break iniziale segnerà la differenza, segnando il punteggio di 6-4 a favore dello spagnolo.

Una partita bellissima, ricca di colpi spettacolari, che è la conferma del ritorno in grande stile di un campione quasi inarrivabile.

Non ci sono dubbi, lo dicono i numeri, lo dicono i risultati, ma soprattutto lo dicono le urla dei tifosi che accompagnano il trionfo del maiorchino alla conclusione dell’ultimo punto;  Nadal è di nuovo il signore assoluto e incontrastato della terra rossa e, come se non bastasse, questo è il 30esimo Master 1000 della sua sfolgorante carriera.

Con questa vittoria Rafa rientra alla grande nel tennis che conta, superando un periodo molto difficile, che lo ha visto, a tratti, quasi irriconoscibile.

Vincendo Madrid conquista il terzo titolo di fila sulla terra rossa, si porta al primo posto della ATP Race e si prepara ad affrontare come favorito i prossimi due grandi appuntamenti sulla terra battuta: Roma e Parigi.

Domani partiranno infatti gli Internazionali BNL d’Italia a Roma, e il sorteggio dice che Nadal, a partire dal secondo turno, affronterà il vincente tra il Nostro Andreas Seppi e lo spagnolo Nicolas Almagro.

Da domani quindi tutti incollati allo schermo per vedere i nostri in azione, sugli splendi campi del Foro Italico. Un grande in bocca al lupo a tutte le nostre giocatrici e giocatori…forza ragazzi, fateci sognare!

 

Ivan Scotti

(Numero letture: 67)

Lascia un commento

error: Contenuto protetto!