download                 contattaci
Fabio Fognini Tennis

Il sogno di Fabio

Impresa epica di Fabio Fognini al Centrale del Foro Italico ieri sera.

L’azzurro ha letteralmente “doppiato” il numero uno del ranking mondiale, Andy Murray, battendolo con il punteggio di 6-2, 6-4.

Una partita incredibile, che ha visto il nostro giocatore esprimere un tennis di livello assoluto, come a volte, seppure sporadicamente, gli era già capitato.

Ma questa volta le cose sembrano diverse. A guardarlo da fuori, con quel suo tipico incedere alla John Wayne,  a metà fra l’indolenza e lo sfottò, sembra che Fabio abbia finalmente trovato il modo di parlare con i suoi demoni, e di scendere a patti con il suo temperamento da purosangue, che tante volte gli ha impedito di raccogliere i frutti del suo grandissimo talento tennistico.

 

Ieri sera Fabio era concentrato, il suo sguardo era serio e imperturbabile. Guardava il campo, l’avversario, la pallina, ma soprattutto guardava dentro se stesso.

Il suo sguardo rifletteva lo sforzo di chi ha capito dove si annida il suo peggiore avversario, e finalmente ha deciso di affrontarlo a viso aperto. Quell’avversario che tante volte gli ha sottratto la gioia di portare avanti un incontro fino alla fine, di rimanere sul campo e non mollare con la testa, di provarci fino in fondo e, soprattutto, di credere in se stesso.

Quell’avversario Fabio se lo porta dentro, come tutti noi.

 

Guardando la partita di ieri sera non ho potuto fare ameno di notare come, a volte, ci siano delle somiglianze tra il tennis e le arti marziali, che personalmente conosco e pratico da sempre.

Lo sguardo e la determinazione di Fabio erano le stesse di un atleta impegnato in un combattimento. Attenzione massima, esplosività, tecnica, e controllo totale.

 

La partita è stata un susseguirsi di colpi fenomenali da parte di Fabio, si di diritto che di rovescio.

Il numero uno Andy Murray non è riuscito a trovare il bandolo della matassa, e si è ritrovato sotto di due break nel primo set, che si è concluso molto velocemente, e immediatamente sotto di un break anche nel secondo set. Nel corso della seconda ripresa, Fabio si è portato avanti addirittura con un doppio break, per poi cederne uno al campione scozzese, ma chiudendo il match con successo al secondo tentativo, con il punteggio di 6-2, 6-4.

 

Oltre che emozionante per il grande coinvolgimento del pubblico Romano, l’incontro è stato anche incredibile per l’assoluto livello tecnico del gioco espresso dai due giocatori in campo.

Ci sono stati dei colpi spettacolari, con un tennis brillante e propositivo da parte di Fabio e il solito gioco granitico e concreto del campione scozzese. Quello che va detto è che Murray non è apparso al massimo della forma, ma di sicuro era pronto a sfruttare ogni occasione, qualora Fabio gliene avesse dato l’opportunità, cosa che questa volta non si è verificata.

 

Una splendida vittoria dunque, che vede il nostro giocatore proiettato verso gli ottavi di finale, dove affronterà il vincente tra serbo Troicki e il tedesco Zverev.

 

Una grande opportunità per Fabio Fognini e per tutto il tennis italiano.

Noi appassionati siamo qui, in silenzio aspettiamo da anni che finalmente si realizzi un sogno, e che un nostro giocatore riesca ad ottenere un risultato di grande livello. A Roma, a casa nostra.

Adesso cominciamo a crederci, un pochino di più.

Tieni duro Fabio, facci sognare.

 

Ivan Scotti

(Numero letture: 43)

Lascia un commento

error: Contenuto protetto!